Feste di Palazzo!

Palazzo Cutò Bagheria
Palazzo Cutò Bagheria
Palazzo Duchi di Santo Stefano Taormina
Palazzo Duchi di Santo Stefano Taormina

Una nuova moda. Fare le feste nei palazzi antichi e prestigiosi di proprietà dei comuni.

A Bagheria nel Palazzo Cutò, edificio del ’700, concesso a pagamento per una festa privata la notte di Capodanno.

A Taormina nell’antico Palazzo Duchi di Santo Stefano, concesso gratis per un compleanno il 3 gennaio, con ospiti d’eccezione il governatore Rosario Crocetta e il senatore del Pd Giuseppe Lumia.

A Bagheria (sindaco del Movimento 5 stelle) il PD ha pesantemente protestato. A Taormina (sindaco UDC) il PD è rimasto invece in religioso silenzio, ma non ci stupiremmo se invece il M5S avesse contestato la scelta.

Tutti impegnati a vedere la pagliuzza negli occhi del proprio avversario, non notando la trave nel proprio.

Eppure la regola non è difficile: i palazzi antichi vanno utilizzati per occasioni culturali che non ne sviliscano la funzione e non ne mettano a rischio il decoro.

Tradotto: le feste private si fanno in discoteca.

 

Per approfondire la notizia clicca sui link seguenti:

Post del 2 gennaio dal sito Giornalettismo sulla festa privata di Bagheria a Palazzo Cutò

Articolo del 10 gennaio di Repubblica.it Palermo sulla festa privata a Palazzo Duchi di Santo Stefano a Taormina

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>